Ricevere allerte e informazioni di protezione civile a portata di smartphone: l’Unione del Pratomagno lancia la app “Cittadino informato”

0

Ricevere una notifica push sul proprio telefonino in tempo reale a seguito di un’allerta meteo. Come? Basta scaricare la app gratuita per dispositivi Android e iPhone “Cittadino Informato” per aver a portata del proprio smartphone tutti gli avvisi di protezione civile che riguardano Castelfranco Pian di Scò, Castiglion Fibocchi, Loro Ciufenna e Terranuova Bracciolini. Il Centro Intercomunale di Protezione Civile dell’Unione dei Comuni del Pratomagno infatti è stato uno dei primi ad aderire al progetto di Anci e Regione Toscana finalizzato ad informare la cittadinanza sui contenuti del piano di protezione civile intercomunale e sulle comunicazioni di pubblica utilità che riguardano il nostro territorio. La parola d’ordine è: “un cittadino che conosce i rischi del territorio è un cittadino più sicuro”.

Grazie poi ad un accordo siglato a livello regionale tra Anci, Cispel (l’associazione regionale delle imprese di servizio pubblico) e Anbi Toscana (l’Associazione dei Consorzi di Bonifica), sulla App “Cittadino Informato” saranno disponibili anche tutte le comunicazioni di Nuove Acque relative alle interruzioni di servizio e ai cantieri per lavori all’acquedotto e al sistema fognario e le informazioni sulle manutenzioni effettuate dal Consorzio di Bonifica 2 “Alto Valdarno” che interessano i tre Comuni dell’Unione del Pratomagno.

Dunque aggiornamenti in tempo reale sugli stati di allerta meteo, su info di protezione civile, su eventuali interruzioni del servizio idrico, sui provvedimenti di viabilità per i cantieri e sugli interventi del Consorzio di Bonifica: tutto questo da oggi è disponibile su questa App per smartphone e tablet, gratuita e “leggera” nella memoria del telefono. Nella sezione della App “Mappa del tuo Comune”, inoltre, sarà possibile consultare in maniera semplice i principali contenuti del Piano di Protezione Civile comunale: dove sono ubicate le Aree di Attesa della Popolazione, cioè i luoghi sicuri da raggiungere in caso di calamità, e la perimetrazione delle aree a rischio del territorio. Soprattutto sarà possibile consultare le corrette norme comportamentali per ogni tipologia di rischio, dal terremoto, al rischio frana o alluvione.

“L’obiettivo – spiega il Presidente dell’Unione dei Comuni e Sindaco di Loro Ciufenna Moreno Botti è quello di consentire a tutti i cittadini di poter consultare gratuitamente sul proprio smartphone il Piano di Protezione Civile comunale, cioè avere a portata di mano il principale documento che garantisce la sicurezza e l’incolumità della popolazione. Con l’entrata in vigore del nuovo Codice della Protezione Civile, infatti, il Sindaco ha l’obbligo di informare preventivamente i cittadini sugli scenari di rischio del proprio territorio e sulle corrette norme comportamentali da adottare in caso di emergenza. Inoltre, grazie a questa App, gli uffici comunali notificheranno anche le notizie di pubblica utilità che interessano i cittadini. Invito tutti a scaricare la App che, lo ricordo, è gratuita e tra l’altro molto leggera in termini di spazio nella memoria dei dispositivi”.

“La filosofia – dice l’Assessore alla Protezione Civile e Sindaco di Castelfranco Pian di Scò, Enzo Cacioli – che guida l’informazione preventiva in protezione civile è molto semplice, però di fondamentale importanza: un cittadino che conosce i rischi del territorio in cui vive e sa come comportarsi in caso di emergenza, è un cittadino che ha più probabilità di salvare la propria vita e quella dei suoi cari nel caso dovesse verificarsi una calamità naturale. Ecco perché invito tutti i cittadini dei tre Comuni a scaricare sul proprio telefonino la App Cittadino Informato che l’amministrazione mette loro a disposizione gratuitamente”.

In prospettiva “Cittadino Informato” dovrebbe diventare, per i residenti in Toscana, lo strumento unico che consentirà di vedere notificate sul proprio smartphone o tablet tutte le comunicazioni di pubblica utilità su base comunale. Anci, infatti, sta proponendo l’adesione al sistema ad altri enti che erogano servizi o danno informazioni d’interesse generale, come Anas e la società Autostrade (per la viabilità) ed Enel.

Insieme ai Comuni del Pratomagno, oggi sono 150 gli enti locali che hanno aderito al progetto di Anci e Regione Toscana, tra i quali nove capoluoghi di provincia su dieci. Si tratta di una vera e propria rete regionale dell’informazione preventiva in protezione civile, unica in Italia, all’interno della quale tutti coloro che sono interessati possono consultare sulla App, in maniera semplice e immediata, i Piani di Protezione Civile di buona parte dei Comuni toscani. Tutti i contenuti della App sono visibili anche sul sito internet www.cittadinoinformato.it

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*