Selfie art challenge, una sfida in blu al museo Bardini

0

Venerdì 16 dicembre il museo fiorentino Bardini si tingerà di blu per una serata dedicata ai giovani. Tema ispiratore è uno dei segni particolari del museo, il famoso “blu Bardini”: un colore speciale, amatissimo da Stefano Bardini  e per questo utilizzato come sfondo dei suoi capolavori e sulle pareti del suo palazzo. Una residenza a cui l’antiquario e collezionista Bardini diede forma intorno al 1880, quando decise di realizzare un raffinatissimo negozio di esposizione per le sue opere.  Amatori e collezionisti rimasero stupefatti dal risultato: sale eleganti, originali e suggestive, nelle quali le opere erano collocate con sapienza e circondate dal blu.

Il  “blu Bardini” divenne celebre e la ricetta fece il giro del mondo, tanto che la collezionista Isabelle Stewart Gardner scrisse da Boston: “E vogliate per favore inviarmi un giorno un pezzo di carta del color blu che Bardini ha sui suoi muri. Voglio esattamente la stessa tinta”.

Ancora oggi il “blu Bardini” continua a sorprendere e diventa il tratto connotante della serata, organizzata dai musei civici fiorentini e dall’associazione MUS.E grazie al sostegno della Regione Toscana e con la collaborazione di studenti del liceo scientifico Balducci di Pontassieve (FI) e dell’istituto tecnico Leonardo da Vinci di Firenze: tutti i giovani dai 15 ai 25 anni potranno prendere parte all’evento purché abbigliati e truccati di blu.

All’interno del museo i ragazzi saranno invitati ad aprire gli occhi alla ricerca di alcune opere, che potranno individuare grazie a una serie di indizi e con il supporto di alcuni addetti. Trovate le opere, potranno scattarsi dei selfie che testimonino il buon esito della prova. Il percorso sarà allietato da musica trasmessa in filodiffusione in tutte le sale del museo.

Al termine della serata i vincitori saranno premiati e potranno ottenere un buono per un drink presso il bar Zoe di via dei Renai, che ha collaborato alla riuscita dell’iniziativa in partnership con Testadialkol.

L’iniziativa è stata concepita da alcuni studenti del liceo Balducci nell’ambito del progetto di alternanza scuola/lavoro: i ragazzi hanno collaborato alla definizione di una serie di proposte rivolte specificatamente ai giovani con l’obiettivo di avvicinare i teenager ai musei e al patrimonio culturale.

Per informazioni e prenotazioni consultare il sito www.musefirenze.it.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*