Ti mando una cartolina digitale: “saluti&foto” da PosteApp

0

Chi l’ha detto che non è possibile conciliare le nuove tecnologie con le abitudini di una volta? Per recuperare il fascino e la suggestione delle cartoline, magari con tanto di foto e di messaggi personalizzati, ecco arrivare l’applicazione di PosteApp “saluti&foto”, disponibile su smartphone e tablet in versione iOS e Android. Dopo aver scaricato gratuitamente la app infatti, è possibile creare una vera e propria cartolina utilizzando le fotografie magari già in nostro possesso o che possiamo procurarci con i nostri dispositivi e insieme ad esse inviare un messaggio, personalizzandolo anche con la propria firma. L’applicazione consente di modificare a proprio piacimento le immagini da inserire, magari inserendo anche particolari effetti grafici. Oltre al messaggio scritto con caratteri scelti ad hoc, “saluti&foto” consente anche di inserire una firma del tutto speciale, attraverso un particolare sistema che permette di riconoscere la propria scrittura sullo schermo dello smartphone o del tablet che si usa. Come per ogni cartolina che si rispetti, l’ultimo passo da compiere è quello di inserire l’indirizzo del destinatario prima di stampare l’immagine e tutto il resto così composto per consegnarlo al portalettere, che provvederà al tradizionale invio per posta. Il tutto può essere pagato elettronicamente acquisendo i crediti necessari per l’acquisto delle cartoline. Il modo più rapido ed efficace di utilizzare le nuove tecnologie mantenendo intatto il richiamo delle tradizioni più forti.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*