Trovare lavoro attraverso i social, il progetto in rete del Friuli

0

Arriva dal mondo dei social network un supporto nella difficile ricerca del posto di lavoro soprattutto per i giovani. Il territorio interessato è quello del Friuli Venezia Giulia, dove dall’idea di un gruppo di universitari di Udine è nata l’iniziativa di creare una rete sul web per aiutare neo diplomati, giovani e disoccupati a orientarsi nella complicata ricerca di un’offerta lavorativa. Il progetto basato sui social si chiama FvJob e si occupa ormai da tre mesi non solo di promuovere la formazione e il lavoro in tutto il Friuli, ma anche di fornire strumenti idonei di ricerca per muoversi tra annunci di lavoro, offerte formative e contatti con enti pubblici e aziende private. Utilizzando un linguaggio semplice ed efficace, gli organizzatori hanno sfruttato l’immediatezza di Twitter, Facebook e Instagram per veicolare gli annunci e le offerte nel modo più capillare possibile, offrendo a tutti la possibilità di partecipare a questa ricerca innovativa nel mondo del lavoro. Il progetto ha già fatto registrare oltre 7000 followers sul territorio regionale e ha interessato persone comprese in una fascia di età che va dai 18 ai 35 anni. L’obiettivo però resta quello di offrire a tutti l’opportunità di condividere le offerte ed eventualmente diffonderle online, utilizzando anche un portale ad hoc che sarà realizzato entro breve tempo. L’ambizioso risultato finale di questa attività vuole essere la creazione di un autentico punto di riferimento sul web per il mondo del lavoro e della formazione del Friuli Venezia Giulia.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

ANTONIO LIONETTI

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*