Un romanzo collettivo scritto da remoto per promuovere l’uso consapevole del web

0

Promuovere percorsi di inclusione sostenendo abilità di learning design, immaginare strumenti nuovi per vivere condividere il nostro patrimonio culturale, ma anche e soprattutto per favorire l’uso consapevole del web. E’ con questo obiettivo che parte la programmazione delle attività #DiCultHer per l’anno scolastico 2020-21: realizzare una più stretta interazione tra digitale, cultura ed istruzione.

In questa prospettiva – e nella visione DiCultHer – le attività di educazione finalizzate a riconoscere il valore della ‘cultura digitale’, rappresentano una importante opportunità per restituire alla Comunità Educante nazionale, conoscenza approfondita del digitale per raggiungere obiettivi culturali,  formativi, di crescita e di sperimentazione di modelli di ‘learning by doing’, per consentire agli studenti l’esercizio della creatività per percorsi culturali digitali, in autonomia.

La Programmazione delle attività DiCultHer per il prossimo anno scolastico parte da questi presupposti e fa riferimento, in via prioritaria, alle indicazioni contenute nell’Accordo Quadro tra la DG-ER del MiBACT e DiCultHer rinnovato il 30 settembre 2019  in tema di attuazione della Carta di Pietrelcina e all’attuazione della Convenzione di Faro e tiene conto in particolare delle iniziative già consolidate in questi ultimi anni: 

  • La Settimana delle culture digitali “Antonio Ruberti dal 3 al 10 Aprile 2021
  • #HackCultura2021l’Hackathon degli studenti per la “titolarità culturale”, 
  • La Rassegna dei prodotti digitali realizzati dalle scuole in tema di Digital Cultural Heritage “Raffaello De Ruggieri” a Matera.

Per l’anno scolastico 2020-21, è stata introdotta una importante novità in #HackCultura2021Si tratta della realizzazione di un progetto editoriale di scrittura collettiva che vede un coinvolgimento di studenti e docenti ancorché “distanti” a lavorare insieme per realizzare un Romanzo Collettivo dal titolo: “La grande scrittura. Mille mani per una storia“. 

Si tratta della SFIDA n. 7 nata per sostenere gli attuali e futuri processi partecipativi all’interno del mondo scolastico, nonché la conoscenza di pratiche, abilità e saperi per raccogliere la creatività dei nostri giovani e per sostenere il ruolo che il digitale ha assunto e sta assumendo dal punto di vista metodologico, epistemologico, strutturale e di contesto nella strutturazione della nuova Cultura Digitale.

Tale sfida prevede la realizzazione di una serie di romanzi collettivi cui tutte le scuole italiane di ordine e grado sono invitate a partecipare attraverso la creazione di un grande romanzo collettivo, a partire dallo stesso incipit, che coinvolgerà diversi gruppi di studenti suddivisi in team. 

Ogni gruppo avrà il compito di scrivere una parte del romanzo per poi affidarla ai gruppi successivi i quali in piena autonomia decideranno il prosieguo della storia. Tutti i romanzi verranno inseriti in una Biblioteca Digitale di libera consultazione che ospiterà solo opere originali certificate sulla piattaforma blockchain #LRXCULTURE.

L’incipit indirizzerà il romanzo verso una serie di tematiche a scelta che le classi potranno sviluppare singolarmente, in parte o nella loro totalità e riguarderà i temi: a) Il viaggio; b) L’immigrazione e l’integrazione; c) L’amore in ogni sua forma; d) La pandemia; e) Il contrasto generazionale.

Per l’incipit del romanzo LA GRANDE SCRITTURA. MILLE MANI PER UNA STORIA. Per il regolamento e le modalità di partecipazione fare riferimento all’indirizzo www.diculther.it

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*