Una nuova PA, il sistema degli enti locali, il futuro dell’Europa e molto altro al centro di sei incontri in programma a Catania da febbraio a giugno

0

Una scuola politica per comprendere al meglio l’attualità, che sia incentrata sulla libertà di pensiero e sull’educazione alla critica. Questo lo spunto dal quale prende il via la seconda edizione della Scuola di formazione politica per il bene comune, promossa a Catania dalla Fondazione per la Sussidiarietà e dall’associazione FuturLab – Costruiamo il futuro.

Nel corso di sei lezioni, che si svolgeranno al Camplus D’Aragona da febbraio a giugno, voci autorevoli provenienti da diversi ambiti, istituzionali e non, dibatteranno con gli iscritti su tematiche come il futuro dell’Europa e i nuovi scenari geopolitici, il bene comune, una nuova Pubblica amministrazione, i nuovi scenari geopolitici, modelli economici e finanza globale, il sistema degli enti locali.

«Affrontare tematiche così importanti ed attuali – afferma il professore Salvatore Ingrassia, tra i promotori dell’iniziativa – è una sfida da raccogliere. In questo senso, abbiamo pensato a un’offerta formativa che assicuri un’elevata qualità in ragione della scelta dei relatori e dei contenuti e della metodologia dell’apprendimento, coniugando lezioni teoriche e momenti legati alla testimonianza diretta, alla valorizzazione dell’esperienza e delle migliori prassi nell’ambito della partecipazione attiva alla vita politica per il perseguimento del bene comune».

La prima lezione, intitolata “Una Pubblica amministrazione per il Sud prossimo venturo tra realismo e utopia” si terrà il 22 febbraio e avrà come relatori il dirigente generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri Francesco Tufarelli, il presidente di FORUM P.A. Carlo Mochi Sismondi e l’ordinario di Economia politica dell’Università La Sapienza e già sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti. A moderare l’incontro sarà il prof. Fabrizio Tigano, ordinario di diritto amministrativo all’Università di Catania.

Altrettanto interessanti gli appuntamenti che seguiranno nei mesi successivi, che avranno come protagonisti – tra gli altri – il presidente della Fondazione per la Sussidiarietà Giorgio Vittadini, il consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri Luigi Fiorentino, il vicepresidente e assessore all’Economia Regione Siciliana Gaetano Armao, l’assessore alla formazione ed istruzione della Regione Siciliana Roberto Lagalla.

«Informazione, formazione e confronto sono i tre capisaldi su cui si regge il ciclo di incontri programmato – afferma il presidente di Futurlab Antonio La Ferrara – con l’obiettivo primario di contribuire a creare una profonda consapevolezza sui processi politici ed istituzionali in atto, elemento indispensabile per formare una classe dirigente seria e preparata, non strumentalizzabile e in grado davvero di “decidere perché conosce”, in un momento in cui il Paese ne ha estremo bisogno».

Il corso è organizzato dalla Fondazione per la Sussidiarietà e dall’associazione FuturLab – Costruiamo il Futuro con il patrocinio dell’assessorato all’Economia della Regione Siciliana, la collaborazione di ANCI Sicilia, della Fondazione Francesco Ventorino e del Camplus D’Aragona e il contributo del Caseificio Bompietro, main sponsor, esempio di economia sostenibile siciliano, del dottor Marco Russo, consulente finanziario, e di Antorà.

Ecco il programma dell’iniziativa.
22 febbraio: Una Pubblica Amministrazione per il Sud prossimo venturo tra realismo e utopia con Francesco Tufarelli, Carlo Mochi Sismondi e Claudio De Vincenti; modera Fabrizio Tigano.
20 marzo: Il sistema degli Enti locali tra vecchie criticità e un nuovo approccio manageriale con Mario Emanuele Alvano, Antonio Meola e Litterio Lipari; modera Luigi Scrofani.
4 aprile: Modelli economici e finanza globale con Angelo Deiana, Alessandro Dagnino e Gaetano Armao; modera Roberto Cellini.
16 maggio: Rivoluzione digitale e PA con Mauro Nicastri e Arturo Siniscalchi; modera Davide Maniscalco.
6 giugno: Democrazia, sovranità popolare e decisione politica con Luigi Fiorentino, Francesco Tufarelli, Giorgio Vittadini e Roberto Lagalla; modera Giuseppe Di Fazio.
27 giugno: Scenari di guerra, desiderio di pace: i nuovi equilibri internazionali con Mario Mauro e Tiberio Graziani; modera Rosario Sapienza.

Per partecipare alla scuola di formazione politica è necessario iscriversi entro il 25 febbraio. Il programma completo, l’elenco dei docenti e le modalità di iscrizione sono disponibili qui.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*