Una vita da social per battere il cyberbullismo

0

Un progetto che merita di sicuro un like o un retweet. Stiamo parlando dell’iniziativa itinerante “Una vita da social” sull’uso consapevole dei social network e più in generale del web, realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. Un tour appena concluso di 41 tappe in tutta Italia che ha interessato 500 mila ragazzi, 8 mila insegnanti e 15 mila genitori. Il tema al centro degli incontri nelle scuole o nelle piazze di 40 diverse città italiane è stato quello di una corretta e responsabile navigazione nel web con particolare attenzione al cyberbullismo. E il modo migliore per interagire con i ragazzi è stato quello di usare gli strumenti social: la pagina Facebook di “Una vita da social” e l’omonimo account Twitter (@unavitadasocial) in soli 4 mesi hanno raggiunto circa 18 mila “Mi piace”. All’evento conclusivo della manifestazione che si è svolto al teatro Brancaccio di Roma, alla presenza di più di 900 studenti delle scuole capitoline, è stato letto un messaggio della presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha voluto ribadire l’importanza di iniziative che aiutino a eliminare le storture e riportino “internet e i social network alla loro funzione originaria: essere cioè uno straordinario strumento di emancipazione, crescita cultura e comunicazione”. Durante l’incontro è stato inoltre presentato un format teatrale di Luca Pagliari dal titolo “Like, storie di vita online” ispirato alla storia di Andrea suicidatosi nel 2012 a soli 15 anni. All’evento era presente la madre del ragazzo, Teresa Manes. Grande commozione ed un lungo applauso finale seguito alle parole della mamma di Andrea, che in un video e poi direttamente dal palco ha sottolineato l’importanza di parlare, sempre, anche di cose che fanno male e che lo faranno per sempre. Presenti infine i testimonial della manifestazione: gli artisti Maurizio Battista, Roberto Ciufoli, Tiziana Foschi e Rocco e Cris della fiction “Braccialetti rossi”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*