A Palermo il IX incontro nazionale dei corsi in Scienze della comunicazione

0

Venerdì 14 dicembre, a partire dalle 9.45, l’Università degli studi di Palermo (Steri, sala delle Capriate) ospiterà il IX incontro nazionale dei corsi in Scienze della comunicazione. L’evento è organizzato dall’Ateneo con il patrocinio di Corecom Sicilia, Agcom, Ordine dei giornalisti, Consulta universitaria cinema, Associazione italiana di sociologia e Confindustria radio televisioni.

Dedicare la ripresa degli incontri nazionali al rischio di assolutismo per la comunicazione indica la scelta di interpellare i media dal punto di vista dell’etica. In un’epoca di strapotere della comunicazione e delle relative professioni significa mettere in discussione le ideologie, le culture e le skills professionali degli addetti ai lavori.

A dare il via all’evento, alle 10, saranno i saluti di Fabrizio Micari, rettore dell’Università di Palermo, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Girolamo Cusimano, presidente della Scuola delle scienze umane e del patrimonio culturale, e Michele Cometa, direttore del dipartimento Culture e società dell’Ateneo. In programma anche un videomessaggio di Maurizio Costanzo (Il privilegio e la passione di insegnare nei corsi di comunicazione).

Rischio di assolutismo per la comunicazione? Una mappa di criticità e punti di vista è il tema della sessione mattutina, introdotta e coordinata da Mario Morcellini, presidente della Conferenza italiana di Scienze della comunicazione. Seguirà una lectio brevis di Francesco Casetti dell’Università di Yale (La società della disinformazione: dal dialogo al risentimento). Interverranno Carmen Leccardi dell’Università di Milano-Bicocca, Ugo Volli dell’Università di Torino, Adriano Fabris dell’Università di Pisa, Maria Annunziata Astone dell’Università di Messina, presidente del Corecom Sicilia, e Fabio Massimo Lo Verde dell’Università di Palermo.

Nella prima parte della sessione pomeridiana, prevista alle 14.30, si terrà il Forum dei corsi e dei laboratori di comunicazione, coordinato da Pina Lalli dell’Università di Bologna. Interverranno: Alice Plata dell’Associazione operatori radiofonici universitari (Radio, atenei e network: coltivare la comunità attraverso la cultura delle radio universitarie); Federica Viganò della Libera Università di Bolzano (Scienze della comunicazione: il ruolo della localizzazione regionale); Cinzia Bianchi e Maria Cristina Martini dell’Università di Modena e Reggio Emilia (Media, economia e comunicazione: una sintesi per il territorio); Andrea Sangiovanni dell’Università di Teramo (Comunicazione è partecipazione); Mihaela Gavrila e Barbara Mazza dell’Università Sapienza di Roma (Innovazione nella didattica e nella terza missione. Il modello CoRis-Sapienza); Giuseppe Federico Mennella dell’Università Tor Vergata (Giornalismi e giornalismi. Idee e progetti per una didattica integrata); Ylenia De Luca dell’Università di Bari (Scienze della comunicazione. Innovazione e didattica, modelli applicativi e ricerca). Le conclusioni spetteranno a Stefano Cristante dell’Università del Salento (Comunicazione: la cooperazione scientifica e l’innovazione didattica).

La seconda parte sarà preceduta dai saluti di Pier Carlo Somma, segretario generale dell’Associazione italiana della comunicazione pubblica e istituzionale, di Francesco Di Costanzo, presidente dell’associazione PA Social, e dagli interventi degli studenti.

La seconda parte della sessione pomeridiana, a partire dalle 16.30, sarà dedicata a Le nuove sfide del giornalismo nei corsi di comunicazione. Nel ruolo di coordinatore Salvo Vaccaro, coordinatore dei corsi in Scienze della comunicazione dell’Università di Palermo. Interverranno: Massimo Bellomo di Assostampa Sicilia, Salvatore Cusimano, direttore della sede Rai di Sicilia, Giulio Francesce, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sicilia, Alberto Spampinato, presidente di Ossigeno per l’informazione onlus. Le conclusioni spetteranno a Sergio Scamuzzi dell’Università di Torino e Mario Morcellini, presidente della Conferenza italiana di Scienze della comunicazione. Chiuderà i lavori il rettore Micari.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*