La social media policy degli enti pubblici al centro dell’indagine dell’Osservatorio nazionale sulla comunicazione digitale

0

Nella maggior parte degli enti pubblici italiani è in vigore una social media policy? Se sì, viene rispettata? A queste e a molte altre domande risponde l’indagine sui social media manager in Italia condotta dall’Osservatorio nazionale sulla comunicazione digitale, frutto della collaborazione tra associazione PA Social e Istituto Piepoli.

La ricerca fotografa uno scenario particolarmente positivo: quasi la totalità del campione (92%) dichiara l’esistenza di una social media policy, anche se nel 18% dei casi questa non viene sempre rispettata. Solo per il 4% la social media policy non è presente.

Scendendo nel dettaglio, le Pubbliche amministrazioni che hanno adottato una social media policy sono l’89% del campione, contro il 96% delle utilities. A rispettarla in maniera più rigorosa sono soprattutto le PA: la percentuale di utilities che non la seguono alla lettera tocca quota 28%.

La ricerca è stata presentata a Perugia nel corso della sesta edizione degli Stati Generali della nuova comunicazione pubblica promossi dall’associazione PA Social. Un’occasione di confronto che si ripete ormai ogni anno dal 2015 e che in questa edizione si è occupata molto non solo del ruolo della comunicazione nella PA, ma anche della riforma della legge sulla comunicazione pubblica, dei linguaggi e messaggi corretti, dell’esperienza di molte buone pratiche da tutta Italia.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*