#socialutility: la sfida della nuova comunicazione nei servizi pubblici

0

Nuovi servizi per aziende e cittadini, la sfida della nuova comunicazione social nei servizi pubblici locali. Questo il tema del convegno organizzato alla Palazzina Reale a Firenze da Confservizi Cispel Toscana, Ti Forma e Cittadini di Twitter.

“I social e le chat rappresentano il futuro della comunicazione per i servizi pubblici locali. Usare questi mezzi è un’occasione importante di Smart Cities – ha detto in apertura dei lavori il direttore di cittadiniditwitter.it Francesco Di Costanzo – . Si tratta di una rivoluzione straordinaria, che permette di raggiungere i cittadini in qualunque momento. Tutto avviene in tempo reale. Serve però formazione e un cambio di mentalità, soprattutto per quanto riguarda la necessità di istituzionalizzare la figura del Social Media Manager. È una professione a tutti gli effetti, che richiede un impegno costante e continuo, spesso anche nel fine settimana. A livello nazionale qualcosa si sta muovendo. La nuova comunicazione si integra con i media tradizionali.

“L’obiettivo delle istituzioni è favorire questi mezzi di comunicazione per avvicinare i cittadini agli enti e alle aziende locali – ha spiegato il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani intervento per portare il suo saluto -. C’è stata in questi ultimi anni una vocazione all’innovazione ma una mancanza di attenzione forse rispetto agli operatori di settore. C’è la necessità di investire di più sulla conoscenza individuale, sulle conoscenze specifiche di settore. È giusto che le aziende si dotino di professionisti della comunicazione social. Pensiamo di istituire in Regione un osservatorio sulle buone pratiche ed esperienze di questo tipo. Modificare le carte dei servizi per introdurre i social in tutte le aziende di servizio pubblico”.

“Abbiamo bisogno di intensificare il rapporto attraverso i social – ha detto Alfredo De Girolamo, presidente Confservizi Cispel Toscana – È una nuova forma di comunicazione, che va al di là del semplice rapporto con l’utente. Non informo solo come azienda ma riesco a dare un’informazione più generale, più completa. C’è stato un periodo di scarsa relazione con il cittadino. Ora c’è bisogno di recuperare, puntando sulla semplificazione della comunicazione, naturale vocazione dei social. E tutto questo deve passare dalla figura del Social Media Manager. Per un linguaggio più chiarito possibile

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

About Author

Redazione

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*